Barbara Maduli

The supposed Katalysis of Synodos of Systikoi Athletes: a Interpretation

Abstract

There are many outstanding questions relating to the history of the ‘Guild of Roving Athletes’ during the imperial age. Two of them have already been considered by scholars: the moment when the headquarters of this agonistic synodos were moved from the eastern empire to Rome; and if this movement was caused directly by the imperial authority or occurred for a spontaneous initiative of the athletes. Basing on three epigraphs (IG XIV.1109, IG XIV.1105, IGUR I.249), two of them report the expression ‘apo katalyseos’ among the titles of the agonistic synodos, it was assumed that this Guild has been dissolved and then re-established, and that its new headquarters were founded in the capital of Empire already in the second half of the first century A.D.
A critical point of view against this theory has been expressed by Pleket, who has given the term katalysis the peculiar meaning of ‘end of an athlete’s active career’, ‘retirement’. For the scholar, therefore, this synodos would have counted ex-athletes who, after a successful career, retired and settled down in Rome.
Anyway, other epigraphic sources, regarding the agonistic – both athletic and dramatic – context, may be found, using the term katalysis in two further and different meanings. In the first (IG IV.203), the word in question is used, in plural tense (katalyseis), to denote the stable and permanent buildings for the housing of the athletes during the Isthmian Games in Corinth. Although datind from the hellenistic and republican period, finally appears ever more significant the second source (IG II².1134), relating to quarrels of professional competence arised between two Guilds of Dionysiac Artists in mainland Greece; in this inscription, the world katalysis is used to denote the secession, occurred in 118 B.C., of the Athenian and Theban technitai from the Isthmian synodos, by forming a separate guild.
It’s possible, conclusively, to assume that the expression ‘apo katalyseos’ trascribed among the titles of the athletic synodos in IG XIV.1105 and IG XIV.1109 has been used to commemorate a similar episode of ‘division’ or ‘secession’ from the original eastern agonistic guild, episode which has been completely forgotten.

Keywords: apo tes oikoumenes, athletai, hieronikai, katalysis, katoikia, retirement, secession, stephanitai, synodos.


La supposta katalysis della synodos degli atleti sistici: una proposta interpretativa

Riassunto

Tra le numerose e ancora insolute questioni inerenti alla vicenda storica dell’associazione ‘itinerante’ degli atleti sistici in età imperiale, due aspetti sono stati già da tempo affrontati dagli studiosi: il momento in cui avvenne il trasferimento della sede di questa synodos agonistica dall’area orientale dell’impero a Roma; e se tale spostamento si verificò per un intervento diretto dell’autorità imperiale o per una spontanea iniziativa degli atleti stessi.
Sulla base del riscontro di tre epigrafi (IG XIV.1109, IG XIV.1105, IGUR I.249), due delle quali riportano l’espressione ‘
apo katalyseos’ nella titolatura della synodos agonistica, si è ipotizzato che essa sia stata sciolta, per poi venire ricostituita e dotata di una nuova sede stabile nella capitale dell’Impero, già nella seconda metà del I secolo d.C.
Una critica a questa teoria è stata però avanzata da Pleket il quale ha letto nel sostantivo
katalysis lo specifico significato di ‘cessazione dell’attività sportiva’, ‘pensionamento’. Per lo studioso, quindi, la synodos in questione avrebbe annoverato al suo interno ex-atleti ormai a riposo, trasferitisi a Roma alla fine della loro brillante carriera agonistica.
Si possono però rinvenire altre fonti epigrafiche, pur sempre inerenti all’ambito agonistico sportivo e teatrale, che riportano il termine
katalysis in due ulteriori e differenti accezioni. Nella prima (IG IV.203), la parola in questione è usata, al plurale (katalyseis), per indicare gli edifici stabili e permanenti destinati ad alloggiare gli atleti in occasione dello svolgimento dei giochi istmici di Corinto.
Per quanto risalente all’età ellenistico-repubblicana, appare infine ancor più significativa la seconda fonte (IG II².1134), inerente ai conflitti di competenza professionale insorti tra due synodoi degli artisti dionisiaci nella Grecia continentale; in essa, la parola
katalysis è utilizzata per indicare il distacco, avvenuto nel 118 a.C., dei technitai ateniesi e tebani dalla synodos dell’Istmo e di Nemea, con la formazione di un’associazione separata. Si può quindi, in conclusione, ipotizzare che l’espressione ‘apo katalyseos’ ricorrente nella titolatura della synodos atletica in IG XIV.1105 e IG XIV.1109 avesse la funzione di commemorare un analogo episodio di ‘scissione’ o ‘secessione’ dall’originaria synodos agonistica orientale, di cui però si è completamente persa la memoria storica.

Parole chiave: apo tes oikoumenes, athletai, hieronikai, katalysis, katoikia, pensionamento, secessione, stephanitai, synodos.



Leggi l'articolo